A poche settimane dall’apertura della stagione espositiva di ZACentrale, che per tre anni sarà firmata dalla Fondazione Merz di Torino, debutta venerd&igra..." />

Primo appuntamento di ZACentrale [musica]

Al via il palinsesto di appuntamenti e restituzioni musicali organizzati dalla Fondazione Merz con la Fondazione Teatro Massimo

A poche settimane dall’apertura della stagione espositiva di ZACentrale, che per tre anni sarà firmata dalla Fondazione Merz di Torino, debutta venerdì 3 dicembre alle 20.30 ZACentrale [musica], palinsesto di appuntamenti e restituzioni musicali organizzati dalla Fondazione Merz con la Fondazione Teatro Massimo, in condivisione con le realtà che animano i Cantieri Culturali alla Zisa e le organizzazioni del territorio.
ZACentrale [musica], nello stesso spirito della mostra L’altro, lo stesso, inaugurata lo scorso 26 ottobre, propone al pubblico un'esperienza dinamica, le cui articolazioni si evolvono come forme viventi in reazione ai molteplici spazi dei Cantieri Culturali alla Zisa, e riflettono in forma di suoni il processo di ricreazione con cui la natura alimenta continuamente la nascita di nuova vita.
A dare inizio alla programmazione sarà una speciale serata intitolata “Variazioni su L’Altro, lo stesso”, che prenderà le mosse proprio dalla mostra in corso allo ZACentrale fino a marzo 2022.
Il primo protagonista dell’appuntamento è WADI, incubatore creativo palermitano sostenuto dalla Fondazione Merz che riunisce musicisti di ricerca specializzati in discipline e sonorità differenti. L’ensemble si è fatto conoscere in città già lo scorso anno con una performance diffusa a Palazzo Branciforte, evolutasi in forma fonografica con l’album Leiðarvísir, pubblicato a maggio 2021.
In risonanza attiva con questo processo, il pubblico è invitato a percorrere un percorso circolare in cui le identità musicali si trasformano nell’interazione con i diversi spazi, dando corpo a un germinare continuo di nuove possibilità di fruizione, pensiero e sensazioni d’ascolto.
Ad alimentare il programma sarà poi il californiano Thollem McDonas, pianista, compositore, educatore e attivista, con un Solo per Lelio che in questa occasione inaugura l'omonima rassegna della storica associazione Curva Minore: un omaggio a Lelio Giannetto, instancabile e prestigioso attore della vita musicale siciliana, nel segno di un’inesauribile ricerca condivisa.
Il percorso si conclude con i liveset elettronici di due raffinati producer: il palermitano Naiupoche, fondatore e sound-wizard di Almendra, e Just Dust, fondatore del collettivo multidisciplinare berlinese SønDER.
L’ingresso alla serata è libero fino a esaurimento posti. È obbligatorio il green pass.

TAG: zacentrale, zacentralemusica, fondazionemerz, teatromassimo, incontri, arte, art

venerdì 3 dicembre 2021

ore 20:30

Cantieri Culturali alla Zisa
, Via Paolo Gili, 4 , Palermo , PA , Sicilia , Italia

Belmond. Mitico

Per la stagione 2022, Belmond ha avviato una collaborazione con una delle più importanti gallerie di arte contemporanea a livello internazionale, Galleria Contin... Leggi Tutto

Carlo Levi e Pasolini: una idea di realtà. Il magistero perlopiù inesplorato di Carlo Levi nella nostra narrativa

Il giorno 25 maggio 2022 alle ore 18.00, la Fondazione Carlo Levi presenta, negli spazi della Casa delle Letterature, la Tavola rotonda Carlo Levi e Pasolini: una idea ... Leggi Tutto

Andrea Emiliani. Un brillante futuro alle spalle. Patrimonio, territorio e alta formazione artistica

Martedì 10 maggio 2022 alle ore 18, l'ISIA di Faenza ha il piacere di ospitare la conferenza Andrea Emiliani. Un brillante futuro alle spalle. Patrimonio, territ... Leggi Tutto

Vedi tutti (174)

Contatti

ogni incontro, ogni scontro, ogni tipo di approccio con la creatività ha il potere di generare, di creare qualcosa. E' un'inclinazione all'originalità, alla novità, al cambiamento. Questo spazio, questo progetto, dà impulso alla condivisione della creatività.
Per condividere creazioni, idee, progetti scrivere a: staff@corpoacorpo.org o compilare il modulo seguente