Nuove mostre al Museo Bodini, tra Realismo Esistenziale e Nuova Figurazione

Renato Galbusera è il protagonista della prima mostra del progetto Nuove mostre al Museo Bodini, tra Realismo Esistenziale e Nuova Figurazione, ideato da Sara Bodini e Luca Pietro Nicoletti, promosso dall'Associazione Amici del Museo Bodini, Comune di Gemonio, Famiglia Bodinie Archivio Floriano Bodini con il contributo della Fondazione del Varesotto ONLUS. Quest'ultima, con il sostegno a questa iniziativa, conferma il suo ruolo di promozione di un settore, quello della cultura, che rappresenta non solo un volano per l'economia del territorio, ma anche un importante fattore di coesione sociale e sviluppo delle comunità locali.
Quattro esposizioni che a partire dalla figura artistica di Renato Galbusera, si soffermano sull'arte di due Maestri della pittura del Novecento, Mino Ceretti e Piero Leddi, per giungere, nell'autunno 2021, ad approfondire il dialogo tra Floriano Bodini e Giuseppe Guerreschi sul tema del ritratto. Il Museo Civico Floriano Bodini fin dalla sua nascita, per volontà dello stesso artista a cui è dedicato, intende valorizzare e promuoverei protagonisti della Nuova Figurazione con uno sguardo particolare al movimento del Realismo Esistenziale. Un impegno che si è sviluppato negli anni con grandi mostre e pubblicazioni e che continua  in tempi recenti con varie esposizioni quali "POLITICS > 1956 • 1976" a cura di Lorenzo Fiorucci, Chiara Gatti, Ruggero Montrasio e Marco Tonelli, presentata al Museo del Novecento e ospitata successivamente anche al Palazzo dell'Arsenale di Iseo (BS); l'opera di confronto col contemporaneo nella Giornata dell'Incisionea cura di Sara Bodini; "ZIVILCOURAGE Dal Realismo Esistenziale alla Nuova Figurazione Gli Anni Cinquanta/Sessanta" a cura di Fabrizia Buzio Negri, al Museo Bodini, al Museo di Arte Moderna e Contemporanea Castello di Masnago (VA) e a Palazzo Pirelli (MI), e in ultimo la mostra "I realisti esistenziali nella collezione grafica del Museo Bodini" a cura di Lara Treppiede. Queste nuove quattro mostre permettono di approfondire il percorso di artisti che hanno condiviso con Floriano Bodini esperienze di vita e d'Arte, e che fanno parte della storia del nostro Museo e della sua collezione. Inoltre al fine di arricchire la fruizione delle mostre verranno realizzati brevi video di approfondimento dedicati agli artisti e alle opere esposte, narrati dalla voce di alcuni dei critici coinvolti nel progetto. Questi supporti vengono creati anche in un'ottica di apertura a nuovo pubblico, più ampio e diversificato, per allargare il dialogo non solo ai visitatori diretti, ma a ricercatori, studenti, appassionati, ben oltre i confini territoriali.
Se da un lato la proposta espositiva ripercorre la natura del luogo e la volontà dello stesso Bodini di creare nuovi incontri, confronti e percorsi di studio, dall'altro anche in tali occasioni sarà importante la presenza del territorio, rimarcando il ruolo del Museo come parte integrante della vita di Gemonio e delle sue attività.

Un progetto promosso dall'Associazione Amici del Museo Bodini, da sempre vicina alla vita del Museo, costituita per iniziativa dello stesso Floriano Bodini nel 1998, prima ancora dell'inaugurazione del Museo, chiamando ad un compito non solo di supporto, le personalità della cultura e dell'arte che, insieme alla famiglia e agli amici, condividessero con le autorità locali la prospettiva di promozione culturale e di garanzia di sviluppo di un Museo con caratteristiche uniche. L'Associazione Amici del Museo Bodini, accanto al Comune di Gemonio e all'Archivio Bodini, ringrazia la Fondazione Comunitaria del Varesotto per il contributo concesso con la conseguente possibilità di continuità espositiva nelle sale del Museo, soprattutto in questi mesi di estrema difficoltà, anche per il mondo dell'arte e della cultura. Tali esposizioni si alternano con altri progetti espositivi promossi dal Museo, per garantire una programmazione varia e diversificata e accogliere i differenti interessi del pubblico.

La collana Archivi di Nuova Figurazione
Le esposizioni sono arricchite da dedicate pubblicazioni della nuova collana, a cura di Sara Bodini e di Luca Pietro Nicoletti, Archivi di Nuova Figurazione. Volumi di taglio prettamente saggistico, che intendono proporre al lettore studi e documenti relativi a un fenomeno cruciale della cultura  figurativa del Novecento e alla sua eredità che arriva ad anni più attuali. Dando spazio a testimoni e alle ricerche di giovani studiosi, l'intenzione è di creare un corpus di studi e documenti che ripongano attenzione su quelle ricerche al crocevia fra Informale e Pop Art che hanno sondato le vie della figurazione come possibilità di nuovo racconto che interpretasse la vita moderna, le sue tensioni e le sue inquietudini, elaborando talvolta nuove forme di contestazione politica. Al contempo, la collana intende dedicare un'attenzione particolare a quegli episodi di recupero di stagioni delle avanguardie storiche (Futurismo e Surrealismo in particolare) rilette in chiave di attualità. Un ringraziamento alla Fondazione Passarè. Per la Promozione e lo Sviluppo delle Arti Primarie per il contributo alla realizzazione dei volumi.

TAG: museocivicoflorianobodini, museobodini, realismoesistenziale, nuovafigurazione, arte, art

Festival del Tempo 2021

A Sermoneta, in provincia di Latina, il 25 e 26 settembre 2021 sarà inaugurata la II edizione del Festival del Tempo, con la direzione artistica di Roberta Melasecca, il primo Festival in Itali... Leggi Tutto

Fellini Museum di Rimini

Apre a Rimini il Fellini Museum, polo museale diffuso di nuovissima concezione e il più grande progetto museale dedicato al genio di Federico Fellini. Inserito d... Leggi Tutto

Celleno Borgo fantasma

Il Premio Accademie è il progetto sperimentale ideato e promosso dalla Biennale di Viterbo Arte Contemporanea, a cura di Pino Mascia e Laura Lucibello, che dal 2... Leggi Tutto

Vedi tutti (126)

Contatti

ogni incontro, ogni scontro, ogni tipo di approccio con la creatività ha il potere di generare, di creare qualcosa. E' un'inclinazione all'originalità, alla novità, al cambiamento. Questo spazio, questo progetto, dà impulso alla condivisione della creatività.
Per condividere creazioni, idee, progetti scrivere a: staff@corpoacorpo.org o compilare il modulo seguente