Il progetto di residenze artistiche Panorami contemporanei e luoghi in trasformazione è stato avviato nel 2020 nelle città di Milano, Padova e Parma con i..." />

Panorami contemporanei e luoghi in trasformazione

Residenze di fotografia in Italia - II edizione

Il progetto di residenze artistiche Panorami contemporanei e luoghi in trasformazione è stato avviato nel 2020 nelle città di Milano, Padova e Parma con i sei giovani artisti Giulia Bottiani, Tomaso Clavarino, Giuliana Conte, Laura Fiorio, Giacomo Infantino e Simone Massafra, guidati dai tre tutor locali Pietro Baroni, Caterina Benvegnù, Antonio Maria Tedeschi e dal coordinatore scientifico Matteo Balduzzi.
L’esito del progetto si sviluppa in due fasi successive e complementari ospitate dal Museo di Fotografia Contemporanea. Da un lato la mostra raccoglie le riflessioni dei sei fotografi under 35 sulle tre città, dove vengono messi a confronto diverse pratiche e linguaggi per leggere ambiti di importante trasformazione urbana. Dall'altro, il lavoro degli artisti costituisce il punto di partenza per un lavoro di carattere fortemente educativo e laboratoriale che il Museo ha avviato a dicembre 2021 con sei classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Cinisello Balsamo e di Milano, con una modalità di ricerca aperta e innovativa, in continuità con l’intero progetto e improntata al dialogo, alla permeabilità e alla relazione con il territorio. Ogni artista ha adottato una classe e, con l’aiuto del Servizio educativo del Museo, ha invitato circa 150 studenti ad attivare un dialogo con il paesaggio che li circonda, condividendo il proprio sguardo come strumento di comprensione e di relazione con la città.
Dal 18 gennaio 2022 gli elaborati fotografici prodotti sono esposti in uno spazio laboratoriale pubblico a loro dedicato nella sala del Museo al primo piano e progressivamente implementati grazie ai lavori di circa altri 200 studenti provenienti da 8 nuove classi coinvolte. Nella sala, una mappa del territorio che ospita le scuole partecipanti diventa il centro da cui si originano le ricerche ispirate da ciascun autore, fino a condurre alle stampe delle fotografie create da ogni classe; mentre sullo sfondo una videoproiezione a parete raccoglie tutte le immagini prodotte.
I visitatori avranno così la doppia possibilità di ammirare i lavori degli artisti - nella sala al secondo piano del Museo - e di riflettere contemporaneamente su come le loro pratiche possano essere applicate ad altri contesti, di cui il territorio di Cinisello Balsamo diventa una sorta di case-study.

TAG: fotografiacontemporanea, panoramicontemporanei, luoghi, trasformazione, residenzeartistiche, residenzefotografia, fotografia, arte, art, cinisellobalsamo, milano

fino al 27 marzo 2022

Museo di Fotografia Contemporanea
, Via Frova 10 , Cinisello Balsamo , MI , Lombardia , Italia

Belmond. Mitico

Per la stagione 2022, Belmond ha avviato una collaborazione con una delle più importanti gallerie di arte contemporanea a livello internazionale, Galleria Contin... Leggi Tutto

Carlo Levi e Pasolini: una idea di realtà. Il magistero perlopiù inesplorato di Carlo Levi nella nostra narrativa

Il giorno 25 maggio 2022 alle ore 18.00, la Fondazione Carlo Levi presenta, negli spazi della Casa delle Letterature, la Tavola rotonda Carlo Levi e Pasolini: una idea ... Leggi Tutto

Andrea Emiliani. Un brillante futuro alle spalle. Patrimonio, territorio e alta formazione artistica

Martedì 10 maggio 2022 alle ore 18, l'ISIA di Faenza ha il piacere di ospitare la conferenza Andrea Emiliani. Un brillante futuro alle spalle. Patrimonio, territ... Leggi Tutto

Vedi tutti (174)

Contatti

ogni incontro, ogni scontro, ogni tipo di approccio con la creatività ha il potere di generare, di creare qualcosa. E' un'inclinazione all'originalità, alla novità, al cambiamento. Questo spazio, questo progetto, dà impulso alla condivisione della creatività.
Per condividere creazioni, idee, progetti scrivere a: staff@corpoacorpo.org o compilare il modulo seguente