BILL & THE CITY William Magruder

La personale di William Magruder a Milano

Manifiesto Blanco, dopo la forzata sospensione delle attività, apre la programmazione del 2021 con la personale dell'architetto e illustratore californiano, naturalizzato newyorkese (ed ora milanese), William Magruder.

Le ragioni per apprezzare il lavoro grafico di questo garbato e surreale gentleman sono molteplici. Si potrebbe far riferimento, in primis, all'abilità tecnica che contraddistingue i suoi disegni di architettura urbana che, ispirati ai prospetti architettonici del XVIII e XIX secolo, spesso si arricchiscono di studi di dettagli decorativi. Non si tratta di semplici schizzi
architettonici, ma di vere e proprie mappe mentali delle divagazioni "per analogia" di Bill, dove vengono giustapposte e contrapposte situazioni, storie, visioni e micronarrazioni. Spesso, nella stessa tavola, convivono diversi soggetti accostati in maniera delicatamente ironica, capaci di suscitare nell'osservatore un senso di sorpresa e straniamento al contempo.

Particolarmente attratto delle architetture militari e dalle cittadelle fortificate, nel 2017 ha realizzato una serie di rendering in full color usando il 3D immaginando, per la città di Hoboken (nella Contea di Hudson, di fronte a Manhattan), un sistema di bastioni difensivi -ispirati alle mura di Lucca o Antibes - che avrebbero dovuto difenderla dall'uragano "Sandy", che nel 2012 devastava la costa orientale degli Stati Uniti, provocando danni per oltre 50 miliardi di dollari.
Questa serie di disegni è stata in mostra presso l'Hoboken Historical Museum ed è poi confluita in un volume illustrato, "The Walls of Hoboken", che è al contempo un esercizio di fantasia ed un rigoroso progetto di architettura utopistica.

Disegnatore di architettura per professione, Magruder immerge tutto il proprio lavoro in un flusso immaginifico pervaso di echi che rimbalzano da un lato all'altro dell'Atlantico. Memori non solo dei lavori di artisti, architetti e illustratori statunitensi del calibro di Frank Lloyd Wright, Winsor MCcay, Saul Steinberg o Wayne Thiebaud, i suoi disegni sono intrisi dallo spirito della Secessione viennese, dai progetti di Portaluppi e Aldo Rossi, che portano a spasso l'osservatore tra Milano, Macugnaga, Meersburg, Napoli, Venezia, Bologna, Bolzano, Cannes, Domodossola…

William Magruder si è formato all'University of California Los Angeles, per poi specializzarsi in architettura presso la Carnegie-Mellon University, frequentando anche l'Art Center College of design. Ha praticato come architetto e illustratore freelance a San Francisco, Newport, LA, Laguna Beach, NY e infine Milano. Ha insegnato alla Columbia University, alla California State University, al Saddlebeach College e al New York Botanical Garden.

Questa è la sua prima mostra personale in Europa.

INGRESSO LIBERO CON PRENOTAZIONE ATTRAVERSO IL SITO www.manifiestoblanco.com
Nelle giornate 11 e 12 febbraio 2021, con orario 16.00 - 20.00, la visita sarà arricchita dalla presenza dell'artista.

TAG: manifiestoblanco, williammagruder, bill&thecity, mostremilano, arte, art, milano

dal 11 febbraio 2021 al 12 marzo 2021

da lunedì a venerdì dalle 16 alle 19

Manifiesto Blanco
, via Benedetto Marcello, 46 , Milano , MI , Lombardia , Italia

Festival del Tempo 2021

A Sermoneta, in provincia di Latina, il 25 e 26 settembre 2021 sarà inaugurata la II edizione del Festival del Tempo, con la direzione artistica di Roberta Melasecca, il primo Festival in Itali... Leggi Tutto

Fellini Museum di Rimini

Apre a Rimini il Fellini Museum, polo museale diffuso di nuovissima concezione e il più grande progetto museale dedicato al genio di Federico Fellini. Inserito d... Leggi Tutto

Celleno Borgo fantasma

Il Premio Accademie è il progetto sperimentale ideato e promosso dalla Biennale di Viterbo Arte Contemporanea, a cura di Pino Mascia e Laura Lucibello, che dal 2... Leggi Tutto

Vedi tutti (126)

Contatti

ogni incontro, ogni scontro, ogni tipo di approccio con la creatività ha il potere di generare, di creare qualcosa. E' un'inclinazione all'originalità, alla novità, al cambiamento. Questo spazio, questo progetto, dà impulso alla condivisione della creatività.
Per condividere creazioni, idee, progetti scrivere a: staff@corpoacorpo.org o compilare il modulo seguente