Sabato 29 gennaio 2022 alle ore 17.00 il Teatrino di Palazzo Grassi ospita la presentazione del primo numero di GRIOTS, la nuova rivista interculturale bilingue edita d..." />

GRIOTS

Palazzo Grassi ospita la presentazione del primo numero di GRIOTS

Sabato 29 gennaio 2022 alle ore 17.00 il Teatrino di Palazzo Grassi ospita la presentazione del primo numero di GRIOTS, la nuova rivista interculturale bilingue edita dall’associazione non profit veneziana Griots, dedicata al tema delle migrazioni in Italia e nel mondo.
GRIOTS racconta infatti al pubblico le storie dei “nuovi veneziani” ovvero chi da tutto il mondo è partito ed in fine è giunto a Venezia, ma anche di tutte quelle persone che, partendo dall’Italia, hanno scelto di vivere altrove.
Erika, Kaba, Marco e Anna sono i fondatori di “Griots” termine che in lingua subsahariana significa “cantastorie”, un’associazione non profit che organizza eventi culturali e multidisciplinari per sostenere una comunicazione dell’inclusione e raccogliere fondi a sostegno delle persone migranti in difficoltà e delle associazioni che se ne occupano. Attraverso un programma ampio e diversificato che include numerose collaborazioni con soggetti terzi per amplificare la produzione culturale sul territorio, l’associazione riunisce creativi di ogni sorta restituendo letture inedite delle esperienze di migrazione.
L’incontro si configura come l’occasione per conoscere le attività proposte dall’associazione, che comprendono, oltre all’omonima rivista e a un programma di appuntamenti, anche la creazione di un podcast con interviste in tre lingue e un sito web con la mappatura di una rete locale su Venezia di persone da incontrare e luoghi da visitare.
Nel corso della presentazione, Griots introduce alcune realtà riconosciute a livello nazionale e internazionale che si occupano trasversalmente di tematiche migratorie, dando vita a una tavola rotonda dove i protagonisti presentano la propria mission e i vari progetti sviluppati nel tempo.
Tra i partecipanti, le associazioni: Refugees Welcome che si occupa di accoglienza, Mediterranea che è impegnata nell’urgenza della migrazione sulle vie d’acqua, Linea d’Ombra che invece presta la sua attenzione alle vie terrestri in particolare la rotta balcanica e IntegrART che lavora sull’integrazione e sull’inclusione sul territorio.
Ospiti d’eccezione di questo primo incontro, i protagonisti dell’ultima edizione di Altri Sguardi edizione 2021, il progetto di mediazione culturale museale ideato da Palazzo Grassi nel 2019, che si rivolge a migranti, richiedenti asilo e rifugiati politici risiedenti nel territorio.
Sul sito di Palazzo Grassi tutte le attività del museo, in scena nelle sedi espositive e al Teatrino, sono costantemente aggiornate alla voce “Calendario”, mentre l’offerta completa delle proposte di arte e educazione è consultabile nella sezione “Education”.

[Immagine: Griots: Erika, Kaba, Marco e Anna]

TAG: palazzograssi, teatrinopalazzograssi, griots, rivistainterculturale, arte, art

Sabato 29 gennaio 2022

ore 17.00

Teatrino di Palazzo Grassi
, San Marco 3260 , Venezia , VE , Veneto , Italia

Hommage à Dante: Enfer, Purgatoire, Paradis

Nel gennaio 2023 Anne e Patrick Poirier tornano a Milano per un progetto espositivo a cura di Lóránd Hegyi e Angela Madesani, dedicato alla Divina Commedi... Leggi Tutto

Decima edizione di Fruit Exhibition

Fruit Exhibition compie dieci anni e annuncia la sua ultima edizione: dopo le edizioni digital del 2020 e “one day” all’aperto del 2021, il festival e... Leggi Tutto

Festival dei Calanchi e delle argille azzurre

Nel 2022 si festeggiano i primi venti anni del Museo Carlo Zauli, nato a Faenza pochi mesi dopo la scomparsa di Zauli – tra i ceramisti scultori più import... Leggi Tutto

Vedi tutti (199)

Contatti

ogni incontro, ogni scontro, ogni tipo di approccio con la creatività ha il potere di generare, di creare qualcosa. E' un'inclinazione all'originalità, alla novità, al cambiamento. Questo spazio, questo progetto, dà impulso alla condivisione della creatività.
Per condividere creazioni, idee, progetti scrivere a: staff@corpoacorpo.org o compilare il modulo seguente