Emilio Vavarella (Monfalcone, 1989) è artista e ricercatore presso la Harvard University, dove sta conseguendo un dottorato in Film, Visual Studies e Critical Me..." />

Emilio Vavarella

L'artista Emilio Vavarella

Emilio Vavarella (Monfalcone, 1989) è artista e ricercatore presso la Harvard University, dove sta conseguendo un dottorato in Film, Visual Studies e Critical Media Practice. Vavarella ha studiato presso l’Università di Bologna, la Bezalel Academy di Gerusalemme, la Bilgi University di Istanbul e lo Iuav di Venezia. Il suo lavoro coniuga ricerca interdisciplinare e sperimentazione mediale ed esamina il rapporto tra soggettività, creatività non-umana e potere tecnologico.
Vavarella si è aggiudicato numerosi premi e riconoscimenti: nel 2020 l’Exibart Art Prize; nel 2019 è risultato vincitore del bando Italian Council, del bando SIAE Nuove Opere, del Premio Fattori Contemporaneo, del bando Critical Media Practice - Mellon Foundation e del Premio per la fotografia Annamaria e Antonio Maccaferri ad Arte-fiera. Precedentemente è stato vincitore del NYSCA Electronic Media and Film Finishing Funds (2016), del Primo Premio Francesco Fabbri per l’Arte Contempora-nea (2015), del Movin’Up Grant (2015) e del Premio Lapsus per la fotografia – Celeste Prize (2013).
Tra le più significative mostre recenti in Italia si segnalano Low Form al MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, a cura di Bartolomeo Pietromarchi; That’s It! al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna a cura di Lorenzo Balbi; rs548049170_1_69869_TT (The Other Shapes of Me): Sourcecode a cura di Ramdom presso GALLLERIAPIÚ; La meglio gioventù, a cura di Andrea Bruciati a Villa Manin; e Echo Back a cura di Stefano Coletto presso la Jarach Gallery. Vavarella espone regolarmente nei più importanti spazi dedicati all'arte mediale, tra cui: ISEA, iMAL, Media Art Biennale, New York Electronic Arts Festival, EMAF, JMAF, ed in prestigiose locations come KANAL – Centre Pompidou, Hermitage Museum di San Pietroburgo, The Photographers’ Gallery di Londra, il Museo Nacional Bellas Artes di Santiago, il National Art Center di Tokyo, l’Eyebeam Art and Technology Center di New York, il Museum of Contemporary Art Vojvodina, l’Harvard Art Museum, il Museum of Contemporary Art – Zagreb; il Museu de Ciències Naturals di Barcellona. Il suo lavoro appare regolarmente su quotidiani, riviste di settore e pubblicazioni scientifiche. Il suo ultimo libro, edito da Mousse Publishing, si intitola rs548049170_1_69869_TT.

Risorse: info su Emilio Vavarella. THE ITALIAN JOB - Job n. 3 - Lazy Sunday qui.

TAG: emiliovavarella, artista, artist, arte, art

Luca Freschi

Luca Freschi è nato a Forlimpopoli (FC) nel 1982. Si è laureato presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna, sezione Pittura. In questi anni di lavoro ha ... Leggi Tutto

Giulia Spernazza

Giulia Spernazza è nata a Roma nel 1979. Dopo aver conseguito il diploma di Liceo Artistico, nel 2008 si laurea in Decorazione all’Accademia di Belle Arti ... Leggi Tutto

Armando Fettolini

Armando Fettolini è nato a Milano nel 1960. La passione per la pittura lo accompagna fin dall’infanzia, tanto che già a quindici anni viene preso a ... Leggi Tutto

Vedi tutti (153)

Contatti

ogni incontro, ogni scontro, ogni tipo di approccio con la creatività ha il potere di generare, di creare qualcosa. E' un'inclinazione all'originalità, alla novità, al cambiamento. Questo spazio, questo progetto, dà impulso alla condivisione della creatività.
Per condividere creazioni, idee, progetti scrivere a: staff@corpoacorpo.org o compilare il modulo seguente