In occasione della 59. Esposizione Internazionale d'Arte – La Biennale di Venezia, giovedì 21 aprile 2022, presso l’Abbazia di San Giorgio Maggiore s..." />

ITALICS presenta Panorama Monopoli e annuncia la seconda edizione dell'Italics d'Oro

Panorama Monopoli, una mostra diffusa a cura di Vincenzo de Bellis

In occasione della 59. Esposizione Internazionale d'Arte – La Biennale di Venezia, giovedì 21 aprile 2022, presso l’Abbazia di San Giorgio Maggiore sull’Isola di San Giorgio a Venezia, ITALICS presenta la nuova edizione di “Panorama” (1 – 4 settembre 2022) e annuncia il conferimento dell’Italics d’Oro all’artista e fotografa italiana Lisetta Carmi.
 
ITALICS, il primo consorzio in Italia che riunisce oltre sessanta tra le più autorevoli gallerie d’arte antica, moderna e contemporanea attive su tutta la Penisola, sceglie Monopoli (Bari) per la seconda edizione della mostra diffusa “Panorama” a cura di Vincenzo de Bellis, direttore associato e curatore per le arti visive del Walker Art Center di Minneapolis.
 
“Panorama” è lo speciale racconto che ITALICS dedica con cadenza periodica ad alcune tra le località più straordinarie del paesaggio italiano. Dopo la prima edizione presentata lo scorso anno nella meravigliosa isola di Procida, da giovedì 1 a domenica 4 settembre 2022 ITALICS propone un nuovo itinerario in uno dei luoghi più affascinanti della costa adriatica.

L’antico borgo marinaro di Monopoli situato nel cuore del litorale pugliese lungo la “Costa dei Trulli” custodisce nel suo abitato, tra le mura che lo circondano e nel territorio circostante punteggiato di masserie, ulivi centenari, castelli e abbazie, una stratificazione secolare di storia della civiltà umana. Il centro storico, di origine medievale, è un dedalo di viuzze pedonali, tipici chiassi e antiche piazze, un gioiello di edilizia popolare in dialogo con sontuosi edifici religiosi e splendidi palazzi signorili. Ed è proprio tra queste strade che si svolgerà la seconda edizione della mostra diffusa “Panorama” i primi giorni di settembre 2022. Arte, architettura, antichità e contemporaneo, esperienze e occasioni di approfondimento: ancora una volta, ITALICS proporrà un programma di iniziative speciali per arricchire la visita con appuntamenti aperti al pubblico, happening e iniziative collaterali.
 
“Panorama Monopoli” si riconferma un’esperienza espositiva unica. Una mostra che si configura come l’emanazione di ITALICS, in grado di riunire antico, moderno e contemporaneo, stili, tecniche e pensieri molteplici in itinerari d’arte che conducono alla scoperta degli aspetti più autentici e meno conosciuti del nostro Paese, proseguendo così dal vivo lo straordinario viaggio iniziato nel 2020 tra le pagine web della piattaforma Italics.art.
 
In occasione di “Panorama Monopoli”, ITALICS è lieta di annunciare che il premio Italics d’Oro di quest’anno celebra la fondamentale esperienza artistica e l’opera di Lisetta Carmi.
Ogni edizione di “Panorama” riconosce e festeggia un artista che vive un rapporto intenso con il territorio in cui si tiene la mostra diffusa. Il primo protagonista di Italics d’Oro nel 2021 è stato Daniel Buren, artista che da oltre trent’anni intrattiene una relazione molto speciale con l’isola di Procida.
 
L’artista e fotografa Lisetta Carmi (Genova, 1924) dal 1979 vive in Puglia, a Cisternino, dove ha fondato una comunità di meditazione. Come Lisetta Carmi stessa ha avuto occasione di spiegare, il suo rapporto con la fotografia ha avuto inizio proprio in Puglia: «Ho iniziato a fotografare con una piccola macchina Agfa Silette senza alcuna preparazione. Era il 1960, sono partita con il mio amico etno-musicologo Leo Levi per la Puglia. Siamo andati a San Nicandro Garganico, dove abitava un gruppo di ebrei allievi del mistico e veggente Donato Manduzio, nelle catacombe ebraiche di Venosa, ad Alberobello. Ho usato nove rullini per documentare quei luoghi bellissimi e interessanti. Non avevo mai fatto una foto in vita mia».
 
L’Italics d’Oro dell’edizione Monopoli è conferito con la seguente motivazione: «Lisetta Carmi è una grande artista italiana che si è distinta grazie a un lavoro fortemente in anticipo sui tempi e che risulta per questo, ancora oggi, di estrema attualità. Le sue fotografie documentano soggetti e realtà poco rappresentate e sono tra le prime a introdurre un approccio artistico nel lavoro di documentazione fotografica, mettendo in luce le tensioni tra classi, le questioni di genere, visioni tra erotismo e potere».
 
Le gallerie partecipanti a “Panorama Monopoli” sono: A arte Invernizzi, ADA, Galerie Rolando Anselmi, Alfonso Artiaco, Bottegantica, Galerie Canesso, Cardi Gallery, Clima, Galleria Continua, Galleria Raffaella Cortese, Thomas Dane Gallery, Massimo De Carlo, Galleria Tiziana Di Caro, Alessandra Di Castro, Galleria Umberto Di Marino, Ermes Ermes, Galleria Fonti, Gagosian, Galleria dello Scudo, Giacometti Old Master Paintings, kaufmann repetto, Laveronica Arte Contemporanea, Galleria Lia Rumma, Magazzino, Gió Marconi, Martina Simeti, Mazzoleni, London-Torino, Galleria Massimo Minini, Francesca Minini, Monitor, Galleria Moretti, Maurizio Nobile Fine Art, Galleria Franco Noero, Galleria Lorcan O’Neill, Galleria Carlo Orsi, P420, Peola Simondi, Giorgio Persano, Pinksummer, Porcini, Richard Saltoun Gallery, Galleria Russo, Sant’Andrea de Scaphis, Schiavo Zoppelli Gallery, SpazioA, Studio Sales di Norberto Ruggeri, Studio Trisorio, Caterina Tognon Arte Contemporanea, Tommaso Calabro Galleria d’Arte, Tornabuoni Arte, Tucci Russo Studio per l’Arte Contemporanea, VEDA, Galleria Carlo Virgilio & C., Vistamare, ZERO…
 
Come evento di avvicinamento a “Panorama Monopoli” e nello spirito di ITALICS che unisce arte e paesaggio, giovedì 21 aprile, in occasione della 59. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia, ITALICS invita a una speciale visita esclusiva dell’Abbazia di San Giorgio Maggiore sull’Isola di San Giorgio a Venezia. I visitatori saranno guidati alla scoperta di due opere straordinarie del Cinquecento italiano, normalmente non visibili al pubblico. Un’occasione unica per conoscere due capolavori custoditi presso il complesso benedettino: la “Deposizione di Cristo nel sepolcro” (1592-1594) di Jacopo Robusti, detto il Tintoretto, e il “San Giorgio uccide il drago” (1516) di Vittore Carpaccio.
Partecipazione su invito o con accredito stampa, sino a esaurimento posti.

ITALICS scaturisce da un’idea di Lorenzo Fiaschi (Galleria Continua) e Pepi Marchetti Franchi (Gagosian) maturata il 25 aprile 2020, nel pieno del lockdown: sviluppare una nuova modalità di incontro culturale e umano tra appassionati d’arte nell’epoca del digitale. Attorno all'intuizione di raccontare l'Italia attraverso gli occhi dei galleristi si è formato un gruppo di lavoro che comprende Alfonso Artiaco, Ludovica Barbieri (Massimo De Carlo), Massimo Di Carlo (Galleria dello Scudo), Francesca Kaufmann (kaufmann repetto), Massimo Minini, Franco Noero e Carlo Orsi. Animati dal desiderio di costruire una rete nazionale diffusa basata sulla collaborazione e la condivisione di esperienze, i nove galleristi hanno invitato a prendere parte al progetto altre gallerie d’arte contemporanea, moderna e antica, tra le migliori che operano sul suolo italiano, riunendole in un vero e proprio Consorzio.
ITALICS è un organismo dinamico in evoluzione continua, per essere aggiornati sull’elenco dei suoi partecipanti e sulle attività in corso, consultare il sito www.italics.art.

[Immagine: Monopoli, Veduta aerea, Photo © Gianpaolo Antonucci]

TAG: panoramamonopoli, vincenzodebellis, arte, art

Zeroottouno

Zeroottouno è un duo artistico composto da Davide Negro (Catanzaro, 1985) e Giuseppe Guerrisi (Cinquefrondi, Reggio Calabria, 1984). La loro ricerca è la ... Leggi Tutto

Faenza mia/Pietre miliari

FAENZA MIA/PIETRE MILIARI è un progetto di ISIA Faenza per Ente Ceramica Faenza.
Il nuovo progetto espositivo è stato sviluppato dagli studenti del 2... Leggi Tutto

Come le rose di Paracelso. Gabriella Benedini in dialogo con Paolo Bolpagni

Giovedì 26 maggio 2022 alle ore 17.30, la Fondazione Sabe per l'arte di Ravenna ospita la conferenza Come le rose di Paracelso che vedrà Gabriella Benedin... Leggi Tutto

Vedi tutti (36)

Contatti

ogni incontro, ogni scontro, ogni tipo di approccio con la creatività ha il potere di generare, di creare qualcosa. E' un'inclinazione all'originalità, alla novità, al cambiamento. Questo spazio, questo progetto, dà impulso alla condivisione della creatività.
Per condividere creazioni, idee, progetti scrivere a: staff@corpoacorpo.org o compilare il modulo seguente